Feeds:
Articoli
Commenti

Sant Efisio Balli 2013.MOV.Immagine004

Sant Efisio Balli 2013.MOV.Immagine005

Sant Efisio Balli 2013.MOV.Immagine006

Sant Efisio Balli 2013.MOV.Immagine008

Sant Efisio Balli 2013.MOV.Immagine009

Sant Efisio Balli 2013.MOV.Immagine010Si è svolta a Cagliari la 357 edizione della festa tradizionale di Sant’Efisio, il santo guerriero protettore del capoluogo Sardo.

Dal 1656 il primo maggio, ricorrenza del martirio di Efisio, i sardi esprimono la loro devozione al Santo che con la sua intercessione liberò l’isola da una terribile pestilenza che falciò innumerevoli vite.

Da allora la municipalità di Cagliari per sciogliere il voto fatto, tributa in suo onore, una sfarzosa processione che non ha uguali nel mondo.

Il corteo è aperto dalle traccas, carri trainati da buoi riccamente adornati, provenienti dal circondario di Cagliari.

Seguono i gruppi in costume tradizionale in rappresentanza di tutti i paesi della Sardegna che sfilano recitando e cantando preghiere attinte dal repertorio di tutta la tradizione religiosa.

Gruppi di cavalieri in costume, giunti da tutta l’isola, onorano il santo con i cavalli adornati a festa. Il corteo a cavallo prosegue con la scorta del Santo, armata di archibugi e sciabole: i miliziani.

Infine, preceduto dalla confraternita e dai figuranti che rappresentano le autorità municipali, chiude il corteo il cocchio col simulacro del martire, accompagnato dal suono delle launeddas.

Attraversata la città su una via coperta da un tappeto di petali di rose (sa ramadura), salutata dal suono delle sirene delle navi attraccate nel porto, la processione folkloristica si scioglie per lasciare spazio a quella religiosa, dove la devozione ed il sentire di pellegrini diventano gli unici protagonisti ed accompagnano il cocchio nel suo pellegrinaggio verso Nora, luogo che vide il martirio del santo.

Lungo il percorso della sfilata, la stand Up ha predisposto le postazioni audio utilizzate dagli speaker incaricati dal comune per illustrare alla folla i contenuti della processione.

Sempre lungo il percorso della processione, all’interno di ampie vetrine la stand Up ha collaborato con lo stilista Cagliaritano Luciano Bonino nella creazione di alcune installazioni dedicate al santo ed alla tradizione. I giorni della lunga festa sono stati ricchi di eventi collaterali, all’organizzazione dei quali la stand Up ha dato il suo contributo.

In particolare il primo maggio, nella centralissima piazza del Carmine, su incarico del comune di Cagliari, sotto la direzione artistica del noto esperto del folklore sardo Ottavio Nieddu, ha organizzato ed allestito lo spazio che ha ospitato la festa delle tradizioni: una serata all’insegna dei canti e dei balli della tradizione sarda, che ha visto il pubblico protagonista dei balli popolari insieme agli artisti dei gruppi folkloristici.

All’evento seguirà entro breve tempo una trasmissione televisiva, prodotta dalla stand Up che ha curato le riprese ed i relativi montaggi degli eventi che hanno connotato la festa.

Annunci

Pubblichiamo alcune foto, scattate dal nostro cliente,  dello stand personalizzato realizzato dalla Stand Up in occasione della Fiera Sicurezza 2012 per la ditta Tervis.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Fiera della Sardegna ha ospitato la  seconda edizione del Festival Scirarindi; un bellissimo evento, ripreso da televisioni e stampa, che ha saputo unire tutte le sfumature dell’ecosostenibilità: dai consigli per il raggiungimento del benessere dell’anima e del corpo, all’alimentazione, alla bioedilizia, all’arte del riciclo. Le nuove tendenze del nuovo secolo che non solo sono un’appartenenza alla moda del momento, ma raccolgono validi e concreti consigli per creare, vivere e sognare un mondo migliore dove tutti gli “elementi” siano rispettati e utilizzati dall’uomo per scopi benefici senza alcun danno per l’ecosistema.

Tantissimi ingressi, tantissima gente divertita e soddisfatta…elementi rari e difficili da trovare nei festival e fiere oraganizzati nella nostra città; un evento, a nostro parere, unico e forse troppo breve…ci auguriamo dunque che la prossima edizione, o meglio, le prossime edizioni possano essere più durature e magari anche più frequenti nel corso dell’anno e degli anni.  Non ci resta dunque che fare i più sentiti complimenti a Cristina e Giovannella per il loro impegno e la loro bravura. Vi consigliamo di consultare il link : Scirarindi

Ecologia, produzione di energia pulita , rispetto della natura e buona      qualità caratterizzano il progetto “Su Scioffu” : parco fotovoltaico,  che con  i suoi 26 ettari di serre,  è classificato come il più grande al mondo.

Nella giornata di ieri sono state presentate le stime e le cifre del primo anno di attività:  sono 12 le colture attivate nei 26 ettari di serra con circa tre raccolti l’anno previsti; 20 MW di potenza installata, pari al consumo elettrico annuale di 10.000 case; 25 mila tonnellate di Co2 risparmiate, come una foresta di 3.200 ettari.

L’investimento di quasi  80 milioni di euro è stato fatto dalle multinazionali Moser Baer Clean Energy Limited (MBCEL) e General Electric Capital.

Le colture, prodotte da 4 cooperative agricole sarde ,  sono state presentate ed esposte nelle bancarelle costruite dalla Stand Up in occasione dell’evento.  Nelle immagini si possono vedere gli intarsi che riprendono i motivi tradizionali dell’artigianato sardo.

Si è da pochi giorni conclusa l’edizione 2012 del TTI di Rimini;  abbiamo curato l’ allestimento dello stand personalizzato dell’Arbatax Park Resort; il nostro cliente ha scelto di valorizzare al massimo l’immagine della struttura ricettiva così da attirare esperti ed operatori del settore,  acquistando sempre più visibilità e dando alla nostra isola un valore aggiunto in termini di ricerca di sviluppo turistico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per consultare l’elenco delle strutture sarde potete cliccare sul seguente link  e per maggiori informazioni sul TTI cliccate qua: http://ttiworkshop.it/

Giovedì 18 ottobre si apre il Trade Travel Italia (TTI) 2012,  importante workshop  ideato per promuovere il territorio, la cultura ed il turismo italiano nel mondo . Rimini Fiera ospiterà per tre giorni tour operator, associazioni, consorzi ed enti di promozione turistica, istituzioni, case editrici e media, meeting industry, agenzie di servizi, strutture ricettive ecc..
Per l’Italia , in un ben noto scenario di crisi economica, il turismo dovrebbe essere considerato la leva principale di sviluppo e crescita occupazionale. Chi viaggia per il mondo  mette la nostra isola, la Sardegna, in cima alla classifica dei luoghi più belli al mondo sia per bellezze naturali sia per la cultura, la storia e le tradizioni. La Stand Up si sta preparando ad allestire lo stand personalizzato dell’Arbatax Park Resort, splendida struttura ricettiva che sarà presente al TTI:  obiettivo è come sempre quello di valorizzare l’immagine della struttura.

Per consultare l’elenco delle strutture sarde potete cliccare sul seguente link  e per maggiori informazioni sul TTI cliccate qua: http://ttiworkshop.it/

Immagini di un’edizione passata del TTI Sardegna

Molti di voi si saranno chiesti:  come mai Affrica con due effe ? Per dare una risposta abbiamo riportato le parole scritte sul sito affrica.org:

“Deriva dalla lingua latina, in cui quando una labiale si incontra con una dentale la labiale si raddoppia. Tutti i prosatori, da Niccolò Machiavelli a Giacomo Leopardi, così l’hanno sempre scritta: con la doppia “f”. Anche Giosué Carducci, in una lettera a Ferdinando Martini, governatore della colonia italiana Eritrea dal 1897 al 1907, scrive: “Affrica con due effe, altrimenti francesismo” (Quirino Maffi, Dal 1946 al 1956. Dieci anni di vita di “Affrica”, Affrica, 1956, pp.93-95). Affrica – Rivista mensile di interessi affricani fu chiamata anche la rivista, dal momento della sua nascita a Roma nel 1946 fino al 1956, di quello che oggi si chiama Istituto Italiano per l’ Africa e l’Oriente.”

L’idea della redazione  affrica.org è nata dalla voglia di far parlare chi ha vissuto e di chi vive  il continente africano.

Ieri siamo stati alla prima serata di “Incontri d’Affrica” trovando ciò che ci aspettavamo: un ambiente ricco di storia, cultura e informazione. Una sala gremita di persone che hanno ascoltato Lina Ben Mhenni , la ragazza tunisina che da anni porta avanti la battaglia contro la censura e il controllo dell’informazione; la definiamo un’eroina che ha avuto il coraggio di fotografare , riprendere e raccontare le verità crudeli .

Invitiamo tutti coloro che non sono potuti andare ieri di recarsi all’ostello della Marina stasera e domani sera; si alterneranno  altre interessantissime iniziative firmate Affrica.

Dove e quando:
11/12/13 ottobre Hostel Marina Scalette San Sepolcro Cagliari
Per maggiori informazioni e per consultare il programma cliccate sul link :  AFFRICA

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: